Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Premio Imperiale 2017, i 5 vincitori del ''Premio Nobel dell'Arte''

Arte e Cultura
Typography

A Tokyo il 18 ottobre anche Neshat, Anatsui, Moneo

TOKYO. Premio Imperiale 2017, i 5 vincitori del ''Premio Nobel dell'Arte''
TOKYO. Premio Imperiale 2017, i 5 vincitori del ''Premio Nobel dell'Arte''

12 SET - I cinque vincitori del Premium Imperiale giapponese 2017, alla 29/ma edizione e che sarà consegnato a Tokyo il 18 ottobre (15 milioni di yen ciascuno ovvero 115 mila euro circa), sono l'iraniana Shirin Neshat per la pittura, il ghanaese El Anatsui per la scultura, lo spagnolo Rafael Moneo per l'architettura, il senegalese Youssou N'Dour per la musica e il lettone ora cittadino americano Mikhail Baryshnikov per il teatro-cinema, che sono stati scelti ''per l'originalità del loro mondo creativo espressa nel lavoro di una lunga carriera e per l'influenza che hanno esercitato nel loro settore a livello internazionale'', come ha spiegato annunciandoli Lamberto Dini, Consigliere internazionale per l'Italia del Premio. I premiati si impegnano ad essere presenti a Tokyo, tanto che Meryl Streep cui era stato assegnato il premio per il cinema e era impossibilitata a andarvi, ha dovuto rinunciare scusandosi tanto, lasciando il posto a Baryshnikov.