Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 649 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Aemilia: atti su Giovanardi a vaglio Gip

Calabria Regione
Typography

Intercettazioni e tabulati, deciderà se inviarli al Senato

Aemilia: atti su Giovanardi a vaglio Gip
Aemilia: atti su Giovanardi a vaglio Gip

BOLOGNA, 26 APR - Alcune intercettazioni e tabulati telefonici che riguardano Carlo Giovanardi, senatore di Idea, sono al vaglio del Gip del tribunale di Bologna Alberto Ziroldi che deve valutarli, decidendo se chiedere o meno al Senato l'autorizzazione ad utilizzarli. Giovanardi è indagato insieme ad altri dalla Dda di Bologna in uno dei filoni dell'inchiesta 'Aemilia' per presunte pressioni alla Prefettura di Modena per salvare dall'interdittiva antimafia una società di costruzioni, la Bianchini, il cui titolare è attualmente a processo. Le telefonate, quattro, furono intercettate in un diverso fascicolo di indagine, poi archiviata, ed erano con il responsabile di un'altra ditta. I tabulati furono invece chiesti, ma per altre persone, nel corso dell'indagine sulla prefettura. All'udienza erano presenti i Pm Marco Mescolini e Beatrice Ronchi e i difensori degli indagati, tra cui il figlio del parlamentare, avvocato Davide Giovanardi, e l'avvocato Alessandro Sivelli di Modena. Il parlamentare non era presente.

Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2