Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Scene dal film 'La bestia nel cuore'

Sabina (Giovanna Mezzogiorno) è una giovane doppiatrice, felicemente legata a Franco (Alessio Boni), un attore che non riesce a sfondare nel mondo del cinema ma deve accontentarsi di ruoli televisivi. Il lavoro di doppiatrice appaga invece Sabina, che ha al suo fianco la simpatica collega Maria (Angela Finocchiaro) e l'amica di sempre, la non vedente Emilia (Stefania Rocca).

Nonostante l'apparente serenità, anche Sabina ha i suoi problemi: è tormentata da angosciosi incubi e si pone molte domande sulla sua vita. Quando un'improvvisa gravidanza la coglie impreparata, piuttosto che confrontarsi con il compagno, la donna decide di intraprendere un viaggio per gli Stati Uniti per far visita a suo fratello Daniele (Luigi Lo Cascio), che insegna all'università della Virginia. Il Natale trascorso in America con la famiglia di Daniele sarà l'occasione per affrontare la lacerazione esistenziale che Sabina porta dentro di sé.

Grazie a Daniele, infatti, Sabina scoprirà i terribili abusi subìti da suo padre di cui è stata vittima, come suo fratello, nonché il complice silenzio della madre.Tratto dall'omonimo libro della stessa Comencini, La bestia nel cuore affronta il difficilissimo tema dell'incesto e degli abusi familiari. Il "viaggio" di Sabina alla scoperta di sé e della sua storia familiare sarà un momento catartico in cui la giovane donna verrà costretta a riformulare la sua intera esistenza e ripensare a cosa significhi davvero amare ed essere amati.