Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Migranti
l'Opinione
Typography

Il tema della fratellanza ha nel suo fondamento un valore inconfutabile e incommensurabile che lo conduce al senso di appartenenza a un luogo e a una comunità.

Il tema della fratellanza ha nel suo fondamento un valore inconfutabile e incommensurabile che lo conduce al senso di appartenenza a un luogo e a una comunità.

immigrati
Migranti

Il Vangelo ha dato un taglio universale al tema della fratellanza tramite l'incarnazione del Cristo fattosi uomo grazie al tramite dell'umana e non divina Maria assorta a Madre di tutta l'umanità. In punto di morte Gesù lancia dalla croce quest'ultima rivelazione talmente potente e rivoluzionaria da apparire destinata a cambiare le sorti dei rapporti interpersonali e non ultimo, la sorte della Storia stessa. Lo studio del percorso sociale dell'umanità ci ha pero’ insegnato che nulla o poco e’ difatti cambiato da allora. Essere fratelli in Cristo significa appartenere alla sua stessa radice divina e terrena e di conseguenza, che la Terra non dovrebbe essere sottoposta a privilegi né confini. A pochi pero’ sembra sfuggire che durante le sue predicazioni in chiave di parabola Gesù ha anche sottolineato la necessità di farci furbi come serpenti, intendendo la furbizia uno strumento innato di difesa, ovverosia quella forma di malizia innocente che ci permette di proseguire liberi da ogni inganno.

Il tema della fratellanza oggi è tornato alla rimonta in relazione alle questione immigrati e non pochi, buona parte della Chiesa autorevole inclusa, ne abusano a proposito dell’accoglienza profughi, tentando in un certo senso di far leva sulle emozioni dei cittadini. La commozione apre emotivamente la strada alla tolleranza, a maggior ragione se questa è sostenuta da luoghi comuni o frasi di routine tipo la terra appartiene a tutti che tengono conto della formazione cattolica del buon Italiano.

Siamo tutti fratelli

Questa ineludibile verità ha la sua controparte nell'abuso tecnologico che ci contraddistingue oggigiorno. I fratelli neri che arrivano sui barconi e che alcuni articoli di famigerate testate presentano in chiave vittimistica, facendoli risultare poveri sventurati in cerca di accoglienza oltre il mare, tra le braccia dell'Italia e solo in parte dell'Europa, sono in realtà persone che obbediscono a una regia mirata che ha l'obiettivo di soppiantare la razza occidentale europea e di apportare squilibri al fine di minare e indebolire gli stati di frontiera a vantaggio delle potenze conclamate. Il piano Kalergi mai prima di ora e’ stato di un'attualità disarmante e dovrebbe indirettamente spronarci a riconsiderare la voce di Gesù che ci sprona in fondo alla coscienza a riscovare quella sana furbizia troppe volte messa a tacere da chi comanda e ci vuole pecore per armare la propria dittatura.

 

Ippolita Sicoli

Dott.ssa Ippolita Sicoli

(Specializzata in Antropologia, Eziologia, Mitologia e Discipline Esoteriche)

LA FINESTRA SULLO SPIRITO

https://www.facebook.com/ippolita.sicoli

 

Libri scritti da Ippolita Sicoli:
Il canto di Yvion Storie di pecore e maghi Nel ventre della luce Il solco nella pietra

 

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2

b2

b1

p4

p5

sbevozx_300x250.jpg

roar2_300x250.jpg

Creative iRoar Bundle_300x250

X7_300x250.jpg

x7_limited_300x250.jpg