Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

PAVIA, vigile del fuoco volontario appiccava incendi per poi spegnerli: Cercava il ''brivido'' da serie tv

Italia
Typography

L?uomo è stato denunciato dalla Procura della Repubblica: "Voleva imitare i suoi idoli di una serie televisiva statunitense"

PAVIA, vigile del fuoco volontario appiccava incendi per poi spegnerli: Cercava il ''brivido'' da serie tv
PAVIA, vigile del fuoco volontario appiccava incendi per poi spegnerli: Cercava il ''brivido'' da serie tv

Un vigile del fuoco volontario che appiccava incendi è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Pavia, per i reati di incendio doloso e truffa aggravata. P.M., nato a Novara, agli inquirenti ha detto che si annoiava dell'incarico e voleva imitare i suoi idoli di una serie televisiva statunitense. Per tale motivo appiccava incendi ai danni di cassonetti dei rifiuti e sterpaglie, per poi intervenmire per primo.

I carabinieri, di fronte a roghi concentrati in una zona circoscritta, avevano notato che a intervenire sul posto per primo era sempre lo stesso pompiere volontario. L'uomo, 28 anni, avrebbe innescato oltre dieci focolai tra 2014 e 2017. 

Incastrato dalle telecamere - Le indagini hanno registrato una svolta grazie alle immagini riprese da alcune telecamere posizionate nei pressi delle "aree di stoccaggio dei rifiuti" colpite. I filmati mostrano il vigile del fuoco mentre appiccava il fuoco, per raggiungere subito dopo il proprio comando e così essere il primo a ricevere la chiamata e dare il "via" operativo all'intervento della squadra. Proprio questa "opportunità", in particolare il "brivido" di poter giungere sul posto con le sirene "spiegate", era l'obiettivo del giovane piromane.

"La Lomellina è senza boschi, non c'erano mai incendi" - Lo stesso vigile del fuoco infatti, ai militari che gli contestavano le prove raccolte a suo carico, si è giustificato dicendo che aveva trovato l'incarico "noioso" in quanto, nella pianeggiante Lomellina, coltivata a riso e quindi quasi priva di boschi, capitava di rado di dover intervenire operativamente. Dopo essere stato scoperto e aver confessato le malefatte, il pompiere piromane si è dimesso spontaneamente dall'incarico.











 

VISITA IL SITO NUTRILAB