Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Soverato (Catanzaro): ragazzo investito da treno, il pianto dei compagni. Gli amici escludono selfie
Catanzaro e Provincia
Typography

Insegnanti hanno riunito giovani per spiegare la tragedia 

Insegnanti hanno riunito giovani per spiegare la tragedia 

Soverato (Catanzaro): ragazzo investito da treno, il pianto dei compagni. Gli amici escludono selfie
Soverato (Catanzaro): ragazzo investito da treno, il pianto dei compagni. Gli amici escludono selfie

Occhi lucidi e tante lacrime. Così si sono presentati a scuola i ragazzi della media Foscolo di Soverato, frequentata da Leandro Celia, il tredicenne di Petrizzi investito da un treno ieri sera mentre, insieme a due coetanei rimasti illesi, lungo i binari.

Il dirigente della scuola Maria Spanò, insieme a tutti i docenti, ha riunito i ragazzi per spiegare quanto è successo. "Abbiamo ricordato Leandro - ha detto la dirigente, visibilmente commossa - leggendo alcuni suoi temi. Era arrivato nella nostra scuola l'anno scorso ed in un un lavoro esprimeva le preoccupazioni per l'ambiente nuovo e la paura di non legare. Poi spiegava che aveva fatto amicizia e che con gli insegnanti il rapporto era buono. Siamo sgomenti, scioccati. Leandro era un ragazzo d'oro, studioso, benvoluto da tutti".

DUBBI SU IPOTESI SELFIE - "I due amici di Leandro Celia hanno escluso che si stessero facendo un selfie". Lo ha detto al Giornale Radio Rai, Barbara Caccia, della Polizia Ferroviaria, in merito al 13enne travolto da un treno a Soverato. "I ragazzi - ha detto - stavano attraversando il ponte ferroviario pensando di percorrere la strada più diretta per arrivare nel centro di Soverato. Il cellulare della vittima è stato sequestrato ed è a disposizione dell'autorità giudiziaria, ma stando alle prime ricostruzioni non sembra che i tre stessero facendosi foto con gli smartphone".

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2

b2

b1

p4

p5

sbevozx_300x250.jpg

roar2_300x250.jpg

Creative iRoar Bundle_300x250

X7_300x250.jpg

x7_limited_300x250.jpg

p6

Banner e logo Volagratis 300 x 250