Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

LAMEZIA TERME (CATANZARO), sei sospensioni per inchiesta aeroporto

Catanzaro e Provincia
Typography

Provvedimento Gip, per altri sei ritenute assorbenti dimissioni

LAMEZIA TERME (CATANZARO), sei sospensioni per inchiesta aeroporto
LAMEZIA TERME (CATANZARO), sei sospensioni per inchiesta aeroporto

LAMEZIA TERME (CATANZARO), 18 MAG - Sei ordinanze di sospensione dalle cariche pubbliche sono in corso di notifica da parte dei finanzieri del Gruppo di Lamezia Terme e degli agenti della polizia di frontiera dell'aeroporto, nell'ambito dell'inchiesta "Eumenidi, che nelle scorse settimane aveva portato all'arresto dei vertici della Sacal, la società che gestisce lo scalo. Destinatari dei provvedimenti, emessi dal gip Valentina Gallo su richiesta del procuratore Salvatore Curcio e dei pm Agostini e Scavello sono un dipendente Enav, Angelina Astorino, responsabile del centro per l'impiego di Lamezia; Gianpaolo Bevilacqua, dipendente della Regione; Sabrina Mileto, responsabile dell'area personale Sacal; Bruno Vincenzo Scalzo, dipendente Enav; Floriano Siniscalco, funzionario della Provincia di Catanzaro; Marcello Mendicino, sottufficiale dei carabinieri. Per altre sei persone, il gip, pur ritenendo sussistente la gravità indiziaria, ha ritenuto assorbenti le dimissioni presentate dal Cda di Sacal o dai pubblici uffici.











VISITA IL SITO NUTRILAB