Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Ndrangheta e appalti pubblici, 4 arresti Eseguiti da Cc su richiesta Dda,a domiciliari funzionario Comune REGGIO CALABRIA, 30 AGO - I carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, assieme ai colleghi del 14/mo battaglione Calabria, hanno eseguito stamane quattro ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Tribunale su richiesta della Dda reggina, nei confronti di Natale Paviglianiti, 47 anni, ritenuto reggente dell'omonima cosca operante nel territorio di San Lorenzo, Bagaladi e centri limitrofi, di Antonino Pannuti, (50) Francesco Leone, (30), tutti e tre già detenuti, per associazione a delinquere di stampo mafioso, e di Rocco Giovanni Maesano, di 70 anni, posto ai domiciliari, accusato di concorso esterno e di illecita concorrenza e estorsione, reati aggravati dalla metodologia mafiosa. La misura scaturisce dalla sentenza di condanna emessa il 30 novembre 2016 dal Tribunale di Reggio Calabria nei confronti degli arrestati Paviglianiti. Le indagini hanno consentito di documentare una totale infiltrazione della cosca nel Comune di San Lorenzo e Bagaladi riuscendone a condizionare ed orientare ogni attività.

Eseguiti da Cc su richiesta Dda,a domiciliari funzionario Comune