Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

VIBO VALENTIA, rapine a Pizzo, tre arresti
Vibo Valentia e Provincia
Typography

Cc fatto luce su due distinti reati commessi lo stesso giorno

Cc fatto luce su due distinti reati commessi lo stesso giorno

VIBO VALENTIA, rapine a Pizzo, tre arresti
VIBO VALENTIA, rapine a Pizzo, tre arresti

VIBO VALENTIA, 12 SET - Tre persone sono state arrestate dai carabinieri per due distinte rapine compiute lo stesso giorno, il 2 settembre scorso, Pizzo Calabro ai danni dell'ufficio postale e di una tabaccheria. Per il primo episodio sono stati fermati Francesco Cortese, di 38 anni, di Vibo, e Dario Mantino (26), di Ionadi; per il secondo Paolo Pagano (51), di san Gregorio d'Ippona. La rapina alle poste, durante la quale il direttore è stato anche malmenato, ha fruttato circa 2000. In quella alla tabaccheria "La Marinella", il bandito si è impossessato di circa 500 euro ed ha anche ferito una delle due titolari. I carabinieri di Vibo e Pizzo hanno confrontato le immagini delle telecamere dell'ufficio postale con gli indumenti trovati in uno scooter rubato trovato il 7 settembre scorso con due giovani accanto. Inoltre la targa è risultata uguale a quella dello scooter notato davanti l'ufficio postale. Pagano, invece, è stato accertato che prima della rapina era entrato nel locale per giocare allo slot machine.