Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

FRANCIA, scandalo uova contaminate, venduto lotto da 48mila pezzi

Mondo
Typography

Scandalo uova contaminate, lotto da 48mila pezzi venduto in Francia

FRANCIA, scandalo uova contaminate, venduto lotto da 48mila pezzi
FRANCIA, scandalo uova contaminate, venduto lotto da 48mila pezzi

Il ministero dell?Agricoltura transalpino ha precisato che il rischio per la salute dei consumatori è "bassissimo". Intanto Bruxelles ha annunciato la convocazione di una riunione d?emergenza

Ancora scandalo uova contaminate in Francia. "Un lotto di 48.000 uova, il 0NL43651-01, può essere stato acquistato dai consumatori", ha annunciato il ministro dell"Agricoltura Stéphane Travert ai microfoni di radio RMC, garantendo tuttavia che questo non rappresenta un pericolo. Si tratta del primo lotto di uova contaminate dall'insetticida Fipronil venduto direttamente nei supermercati francesi.

Travert ha tuttavia precisato che il rischio per la salute dei consumatori è "bassissimo". "Noi abbiamo avuto un primo lotto di 196mila uova di provenienza dal Belgio che è stato messo sul mercato tra il 1° aprile e il 2 maggio - ha aggiunto - e queste uova sono state consumate senza impatto sulla salute". Il secondo lotto è invece quello delle 48mila uova provenienti dall'Olanda.

L'Ue convocherà una riunione d'emergenza - La Commissione europea convocherà una riunione d'emergenza con i ministri dei Paesi coinvolti nel caso delle uova contaminate. Lo ha annunciato il commissario alla Salute, Vytenis Andriukaitis, all'indomani della scoperta di prodotti contaminati in altri Paesi, otto in tutto, e dei primi arresti legati alla vicenda. "E' necessario lavorare assieme - ha affermato Andriukaitis - con la priorità di gestire la situazione, raccogliere informazioni, concentrarsi sull'analisi del quadro e imparare la lezione in modo da poter prevenire casi di questo genere in futuro".

Venti tonnellate anche in Danimarca - Venti tonnellate di uova contaminate sono state distribuite anche in Danimarca. Lo ha reso noto l'autorità nazionale per la sicurezza alimentare. Le uova, provenienti da un fornitore belga, sono state vendute principalmente a bar, caffetterie e catene di catering danesi. Le uova contaminate dall'insetticida fipronil possono provocare danni ai reni, al fegato e alla tiroide se mangiate in gran quantità.











VISITA IL SITO NUTRILAB