Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

San Pietroburgo, bomba nella metropolitana: 14 morti e 47 feriti. Medvedev: 'E' stato attacco terroristico'
Mondo
Typography

Putin in città. Ordigno inesploso in un'altra stazione

Putin in città. Ordigno inesploso in un'altra stazione

San Pietroburgo, bomba nella metropolitana: 14 morti e 47 feriti. La procura parla di 'attentato'
San Pietroburgo, bomba nella metropolitana: 14 morti e 47 feriti. La procura parla di 'attentato'

Bomba nella metropolitana di San Pietroburgo: una esplosione è avvenuta nel tunnel tra due stazioni e ha causato almeno undici morti e oltre quaranta feriti, secondo il bilancio ufficiale. Secondo il portale Fontanka, invece, i morti sarebbero 14. Secondo le informazioni raccolte dal sito, 10 vittime si trovavano sul vagone della metropolitana colpito dall'esplosione, mentre le altre 4 sarebbero decedute o in ospedale o mentre ricevevano i primi soccorsi.

La deflagrazione è avvenuta tra la fermata di Sennaya e quella del Tekhnologichesky Institut e, secondo fonti citate dall'agenzia Interfax, è stata causata da un ordigno artigianale "probabilmente lasciato su un vagone prima della partenza del convoglio", e quindi non da un terrorista kamikaze. La bomba era stata resa più pericolosa con l'aggiunta di "elementi lesivi".

E un ordigno inesploso è stato trovato in un'altra stazione della metro di San Pietroburgo, quella di Ploshchad Vosstaniya. E' stato disinnescato. "In seguito alle misure prese dalle forze dell'ordine - fa sapere il Comitato antiterrorismo in una nota - alla stazione Ploshchad Vosstaniya è stato trovato e tempestivamente disinnescato un ordigno artigianale".

La polizia sta cercando due persone in relazione all'attentato. Lo riporta Interfax che cita fonti delle forze dell'ordine. "Uno di loro è colui che ha messo l'ordigno esploso nel vagone del treno, l'altro quello che ha lasciato la bomba alla stazione Ploschad Vosstaniya", ha detto la fonte. Il secondo ordigno è stato disinnescato dagli artificieri. In serata, Channel 1 israeliano ha mostratio due immagini che mostrano un giovane con gli occhiali, un cappello di lana blu e un parka rosso: secondo Channel 1 israeliano che cita fonti di polizia russe, si tratterebbe del secondo sospetto per l'attentato. Nelle immagini il volto dell'uomo appare sfumato.

Intanto la procura generale russa parla di "attentato". "I procuratori - ha detto il portavoce della procura generale Aleksandr Kurennoi, citato dall'agenzia Interfax - faranno tutto il possibile per precisare tutti i particolari che riguardano questo attentato affinché niente del genere succeda in futuro".

LA DIRETTA VIDEO

Tutte le fermate sono state chiuse e sono state messe in atto le operazioni di evacuazione.

Quello di San Pietroburgo è stato un attentato terroristico, secondo il premier russo Dmitri Medvedev citato dalla Tass. "I feriti nell'attentato terroristico avranno tutta l'assistenza necessaria", ha scritto il premier in un post su Facebook: "Le mie condoglianze ai parenti delle vittime, il nostro è un dolore condiviso".

Su alcune foto pubblicate sui social media si vede un vagone della metro sventrato dall'esplosione a San Pietroburgo e corpi sulla banchina.

Il presidente russo Vladimir Putin - che si trova Strelna, nei pressi di San Pietroburgo, dove aveva in programma un incontro con il presidente bielorusso Alexander Lukashenko - è stato informato di quanto è accaduto. "I motivi al momento non sono chiari, non escludiamo nessuna pista: né quella criminale, né quella terroristica": così Vladimir Putin, sottolineando che le indagini "sono in corso".

LA CARROZZA SVENTRATA - VIDEO

Il Comitato Investigativo russo ha aperto due indagini criminali sui fatti di San Pietroburgo. Una in base all'articolo 205 del codice penale - "terrorismo" - e una in base al codice 223, "produzione di esplosivi e ordigni". Lo riporta Kommersant.

"Terribile. Una cosa terribile. Sta succedendo in tutto il mondo. Assolutamente una cosa terribile", ha commentato Donald Trump.

"Ho appreso con costernazione la notizia dell'esplosione che ha appena provocato vittime e numerosi feriti tra i passeggeri della metropolitana di San Pietroburgo. Seguo con viva apprensione gli sviluppi di questo tragico avvenimento e desidero porgere a lei e all'amico popolo russo il sentito cordoglio degli italiani tutti e mio personale": così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio al Presidente della Federazione Russa, Vladimir Vladimirovich Putin.

Su twitter il premier Paolo Gentiloni ha scritto "sgomento per l'attentato nella metro. Solidarietà alle famiglie delle vittime. Italia vicina a governo e popolo russo". (ANSA)

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2