Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Non focalizziamoci sul peso ma sul grasso!
Nutrizione
Typography

Oggi, tutti quanti sappiamo che per perdere “i chiletti di troppo” è necessario seguire uno schema nutrizionale adatto alle nostre esigenze e soprattutto praticare attività sportiva.

Oggi, tutti quanti sappiamo che per perdere “i chiletti di troppo” è necessario seguire uno schema nutrizionale adatto alle nostre esigenze e soprattutto praticare attività sportiva.

Molte persone però, a volte decidono di intraprendere la strada più semplice, ovvero di seguire programmi dietetici ipocalorici, dettati dalla moda del momento o consigliati dalla televisione o magari da un vicino di casa. Come diretta conseguenza se avremo seguito alla lettera le loro indicazioni vedremo sicuramente scendere l’ago della bilancia e magari qualche vestito ci starà anche più largo. Però a questo punto dobbiamo porci delle domande per comprendere se il “vero dimagrimento” coincide soltanto con il far muovere la lancetta della bilancia verso un numerino più basso oppure con la perdita del giusto compartimento corporeo.

Le diete ipocaloriche e squilibrate basano la loro riuscita proprio sulla perdita del peso ma, non prestano attenzione e non ci forniscono indicazioni riguardo le variazioni della massa grassa o della massa magra. In realtà c’è una grande differenza tra perdere peso e perdere grasso. L’obiettivo di tutti coloro che vogliono dimagrire dovrebbe essere, infatti, quello di non perdere semplicemente peso, ma di assicurarsi che tale calo non sia dovuto ad una perdita di liquidi o ancora peggio di muscolo ma che riguardi in modo prevalente il grasso corporeo. Capiamo allora che dimagrire o meglio dimagrire in modo sano significa proprio perdere grasso.

Quando quindi ci mettiamo a dieta dobbiamo stare attenti ed evitare di perdere i liquidi e la nostra preziosissima massa muscolare che ci consentono di avere un corpo asciutto e quindi tonico. A questo punto, dobbiamo ricordare che è la nostra massa muscolare la massa metabolicamente attiva che influenza il nostro metabolismo basale, ovvero l’energia che l’organismo consuma per mantenere le sue funzioni vitali, far funzionare gli organi, far avvenire la respirazione, la circolazione, ecc. Per cui, più la nostra massa muscolare è scarsa, più il nostro metabolismo basale sarà basso e più saremo costretti ad introdurre meno calorie attraverso l’alimentazione se vogliamo mantenere il nostro peso corporeo.

Ci rendiamo allora conto di come sia indispensabile seguire un percorso serio elaborato da un esperto dell’alimentazione come il biologo nutrizionista, che valuti lo stato nutrizionale in termini di zone di deposizione del grasso, di variazioni della massa magra, della massa grassa e dell’acqua corporea. È importante valutare le zone di accumulo e deposito del grasso poiché esse sono il segno di un’alimentazione non bilanciata ed in grado di regolarizzare il rilascio dell’insulina e di modulare i suoi picchi.

Ad esempio un accumulo di grasso solo sulla pancia (grasso androide) è una condizione che si manifesta in un soggetto con insulino resistenza, che lo predispone al diabete. Invece, un deposito i grassi solo sui fianchi può essere dovuto ad un’infiammazione in seguito ad un’alimentazione ricca di cibi salati e fermentati. Mentre un aumento della pancia accompagnato dalla diffusione del grasso su tutto il corpo può essere dovuta ad un’intolleranza ai latticini. Per la valutazione della composizione corporea la metodica più affidabile oggi è quella bioimpedenziometria. In pochi minuti, essa, ci dà la possibilità di conoscere lo stato di idratazione ed una serie di valori fondamentali per proporre un’alimentazione appropriata accompagnata da una corretta attività fisica.

Attraverso la BIA riusciamo infatti a:

- Calcolare le percentuali di massa muscolare

- Valutazione dello stato di idratazione

- Valutare quanto grasso c’è nel corpo prima di iniziare un programma di dimagrimento

Biologo Nutrizionista Francesco Garritano - Per info telefonare al 347-2481194 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

il Nutrizionista risponde

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2

b2

b1

p4

p5

sbevozx_300x250.jpg

roar2_300x250.jpg

Creative iRoar Bundle_300x250

X7_300x250.jpg

x7_limited_300x250.jpg

p6

Banner e logo Volagratis 300 x 250