Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Come ridurre la pancetta quando si e' in menopausa

Nutrizione
Typography

Tempo fa (e a dir la verità capita spesso) una signora venne in studio lamentando di essere in menopausa e di avere il fastidioso inestetismo della “pancetta”

In questi casi cosa fare? 

Come ridurre la pancetta quando si e' in menopausa
Come ridurre la pancetta quando si e' in menopausa

 

Innanzitutto bisogna analizzare l’aspetto della composizione corporea e quindi utile in questi casi è l’esame bioimpedenziometrico in modo da poter valutare massa magra, massa grassa ed idratazione.

Perdere grasso addominale e quindi dire addio alla famosa pancetta non è impresa facile e bisogna raggiungere tale obiettivo attraverso una corretta nutrizione ed un corretto stile di vita nel tempo.

Trasformare la massa grassa in massa magra richiede tempo e valutazioni bioimpedenziometriche, un dimagrimento troppo veloce potrebbe essere dannoso soprattutto in una fase della vita così delicata.

Dobbiamo infatti ricordare che quando si entra in una fase così particolare, quale la menopausa assistiamo ad un rallentamento metabolico oltre che a trasformazioni ormonali che possono causare vari tipi di fastidio.

Il primo consiglio per chi si trova in menopausa è quello di effettuare una ricca e completa colazione che comprenda tutte le fonti necessarie quindi ad esempio frutta (di stagione), una tazza di latte vegetale, cereali integrali e una manciata di noci e mandorle, essa è una degli stimoli principali per incrementare dimagrimento e massa muscolare.

Altresì importante risulta eliminare gli zuccheri semplici e raffinati, bilanciare tutti i pasti della giornata, abbinando sempre le proteine ai carboidrati i quali dovranno essere integrali per prevenire quella condizione chiamata insulino resistenza fra le cause del grasso viscerale. Infatti questa condizione non permette al glucosio di essere trasferito in modo corretto dal sangue alle cellule e di conseguenza si può assistere a un aumento della glicemia giornaliera; l'eccesso di zuccheri può essere trasformato in grasso e accumularsi a livello addominale.

Un elemento da non sottovalutare è l'attività fisica, indispensabile per il corretto dimagrimento; è importante infatti svolgere quotidianamente attività fisica per almeno una mezz’ora / 40 minuti.

Quindi, seguendo tutti i consigli appena scritti è possibile eliminare la cosiddetta pancetta anche in una fase critica quale la menopausa rappresenta; è altrettanto ovvio che bisogna affidarsi a personale esperto che sappia come funziona il nostro organismo in modo tale da non creare ulteriori scompensi ormonali. Mangiar bene per perseguire gli obiettivi.  

 

Francesco-Garritano
   Francesco-Garritano

 

NUTRIZIONE "il Centro Tirreno.it"

Direttore Scientifico dott. Francesco Garritano, biologo nutrizionista

info tel. 347-2481194 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.facebook.com/francesco.garritano.71

 


 

 CONSIGLI PER LA SALUTE:

(Inquinamento, stress, abitudini alimentari sbagliate e vita sregolata si accumulano nel nostro corpo sotto forma di tossine e parassiti che si traducono in una lunga serie di disturbi fisici, dei quali diventa poi difficile rintracciare le cause. Quando fegato, intestino, polmoni, sangue, stomaco vengono "ripuliti", la vita diventa facile, leggera; l'organismo può funzionare al massimo delle sue potenzialità. Necessitiamo quindi, di una “calamita” naturale che espelli via tutto ciò.)

zeolite med 200
                           zeolite med 200

 

Per chi fosse interessato alla ZEOLITE QUESTO E' IL LINK

 

 

           Dieta GIFT - Attilio e Luca Speciani
           Dieta GIFT - A. e L. Speciani

 

Descrizione di Guida pratica alla DietaGIFT La chiave dell'ingrassamento/dimagrimento sta in un metabolismo efficiente e nella corretta regolazione della neurochimica cerebrale. Il tipo di alimentazione proposto nel libro non serve solo per dimagrire ma anche per restare in salute ed è pensato anche, con gli opportuni accorgimenti, per coloro che a causa di patologie come il diabete, l'osteoporosi, una cardiopatia o altri disturbi, devono seguire un regime alimentare che migliori anche il metabolismo. Il testo spiega alcune regole pratiche di immediata applicabilità, che consentono a chi legge di agire subito e correttamente. 

Per chi fosse interessato al libro Dieta GIFT QUESTO E' IL LINK

 

 

VISITA IL SITO NUTRILAB