Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Tante pedalate in allegria
Nutrizione
Typography

Molto spesso il primo approccio al movimento fisico a scopo dimagrimento è la palestra

Molto spesso il primo approccio al movimento fisico a scopo dimagrimento è la palestra

Tante pedalate in allegria
Tante pedalate in allegria

 

Diffusa è la convizione che solo massacrandosi di pesi, attrezzi e via dicendo si può ottenere il giusto risultato.  Perfetto diremo noi, la palestra senza dubbio è utile, soprattutto d’inverno, perché si sta al caldo, si può andare negli orari di pausa e farsi anche la doccia cosi da non dover ritornare a casa se ci si trova fuori. Ma non per questo è un posto dove il divertimento accompagna il percorso del dimagrimento.

Cosa fare allora?

Generalmente il consiglio che spesso dò al mio studio è di approcciarsi a più discipline. L’idea giusta è quella di variare non solo l’alimentazione, ma variare anche l’attività fisica; non dobbiamo mai dimenticare che il nostro organismo ragiona per stimolazioni ataviche, per lui l’importante è muoversi.

Ecco che uno sport spesso bistrattato potrebbe risultare stimolante, divertente ed utile allo scopo: andare sulle due ruote, soprattutto nella bella stagione o durante le vacanze. Tanti i motivi per favorire la pratica dell’andare in bici. Può essere fatta in compagnia, anche coinvolgendo i propri piccoli o una piccola comitiva per delle belle gite ma anche una bella fuga in solitaria risulta piacevole e divertente. Tonifica alcuni punti del nostro corpo, quali le gambe e i glutei. L’importante è alternare i ritmi, ogni tot di minuti di pedalata lenta, dare uno scatto consistente, e poi di nuovo lento. Sicuramente contribuisce a drenare e combattere la cellulite. Ogni pedalata riattiva la circolazione ed elimina i ristagni dei liquidi. Sempre ricordandosi l’alternanza della pedalata.

Dà un senso di libertà e lo stress, fonte tra le più importanti di ingrassamento, trova in questo sforzo fisico all’aperto, grande beneficio.  Sembrerebbe che anche la sensazione di stanchezza fisica dopo lo sforzo sia meno accentuato dagli altri sport In sostanza ciò che la bicicletta regala è uno stimolo metabolico concreto che da questo, dà vita alla perdita di peso in allegria. Non sono importanti i record e i chilometri percorsi, sono importanti l’alternanza di passo, la costanza della pratica ciclistica e la durata di almeno 40- 60 minuti almeno 3 volte a settimana.

 

Francesco-Garritano

Dott. Francesco Garritano (biologo nutrizionista)

Direttore Scientifico rubrica NUTRIZIONE

info tel. 347-2481194 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.facebook.com/francesco.garritano.71

 

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2