Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

IL FUNGO CHE SI NUTRE DI ZUCCHERI: LA CANDIDA
Nutrizione
Typography

La candida è un fungo che si trova normalmente nel nostro organismo (saprofita), in particolare nella bocca, nell’apparato gastrointestinale e nella vagina.

La candida è un fungo che si trova normalmente nel nostro organismo (saprofita), in particolare nella bocca, nell’apparato gastrointestinale e nella vagina.

IL FUNGO CHE SI NUTRE DI ZUCCHERI: LA CANDIDA
IL FUNGO CHE SI NUTRE DI ZUCCHERI: LA CANDIDA

 

Essa può provocare un’infezione definita Candidosi, quando si ha un aumento della proliferazione della Candida, provocato dallo squilibrio del microbioma intestinale. Quando si rischia di incorrere nella Candidosi?

Tutto è collegato sempre allo stile di vita, una vita stressata, l’alimentazione scorretta, cattive abitudini, assunzioni di farmaci che alterano la microflora intestinale (antibiotici) ed un abbassamento delle difese immunitarie sono le cause più diffuse. Quali sono i sintomi più diffusi?

Congiuntivite, mal di gola, formicolii, colite, stipsi, diarrea, bruciori a livello dello stomaco, dolori addominali, dolori muscolari e articolari, infezioni a livello della vescica e infezioni renali. Questi sono anche accompagnati da una costante voglia di dolci, dalla difficoltà di concentrarsi e da sbalzi d’umore.

Dunque per prevenire questa infezione si potrebbe regolarizzare lo stile di vita a partire dall’alimentazione; innanzitutto limitare il consumo di sostanze che fermentano, come gli zuccheri semplici ed i lieviti, ed aumentare il consumo di frutta e verdure crude nell’alimentazione quotidiana. Perché allontanare gli zuccheri semplici? Perché la candida si nutre di questi, per cui assumendoli costantemente si provoca l’infiammazione dell’organismo inducendo il fungo a riprodursi. Quindi, bisognerebbe consumare cereali integrali abbinandoli proporzionalmente alle proteine, in modo da ridurre i picchi glicemici e quindi tenere a bada l’insulina che è l’ormone pro-infiammatorio per eccellenza; regolarizzando la secrezione di insulina eviteremmo sia l’infiammazione dell’organismo e sia le recidive della Candidosi.

Un altro aspetto importante è la masticazione, che deve essere lenta, per permettere una prima digestione in bocca, evitando così di creare dei substrati ottimi da far fermentare alla candida a livello intestinale. Ulteriori consigli sono quelli di evitare gli alcolici, le bibite zuccherate, i succhi di frutta zuccherati, il caffè e bevande eccitanti; evitare i formaggi salati e stagionati, gli insaccati; infine, è meglio sostituire il latte vaccino con altri tipi di latte (soia, avena, riso, mandorle) per ridurre il contenuto di lattosio, che è uno zucchero.

 

Francesco-Garritano

Dott. Francesco Garritano (biologo nutrizionista)

Direttore Scientifico rubrica NUTRIZIONE

info tel. 347-2481194 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.facebook.com/francesco.garritano.71

 

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2

b2

b1

p4

p5

sbevozx_300x250.jpg

roar2_300x250.jpg

Creative iRoar Bundle_300x250

X7_300x250.jpg

x7_limited_300x250.jpg

p6

Banner e logo Volagratis 300 x 250