Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 476 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Emiliano, non mi dimetto da magistrato

Politica
Typography

Davigo terrorizzato dalla politica perché pensa sia una suburra

Emiliano, non mi dimetto da magistrato
Emiliano, non mi dimetto da magistrato

ROMA, 13 MAR - "Io non mi dimetto neanche morto, non c'è ragione per consegnarmi al ricatto di chi mi vuole trasformare in un professionista della politica". Lo dice Michele Emiliano, in un'intervista a Repubblica tv, rispondendo a chi gli chiede se abbia valutato di lasciare la magistratura dopo essersi candidato alla segreteria del Pd. "Non c'è nessuna ragione per cui uno debba dimettersi dal suo lavoro per candidarsi, è pazzesco che un magistrato sia incompatibile con la politica, questa è la teoria di Davigo che è terrorizzato considera la politica una suburra in cui c'è il rischio di contaminarsi", aggiunge.

Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2