Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Reparto Ostetricia chiude il 3 ottobre, donna partorisce davanti al pronto soccorso

Salute e Benessere
Typography

Negato il ricovero all'ospedale di Casarano, Lecce.

CASARANO (LECCE), Reparto Ostetricia chiude il 3 ottobre, donna partorisce davanti al pronto soccorso
CASARANO (LECCE), Reparto Ostetricia chiude il 3 ottobre, donna partorisce davanti al pronto soccorso

Medico non si accorge dell'imminenza del parto Una donna alla 34esima settimana di gravidanza si è presentata con le doglie all'ospedale di Casarano (Lecce), ma è stata respinta - secondo fonti sanitarie - perché non ritenuta un caso urgente, così come previsto dal blocco dei ricoveri imposto dal piano di riordino sanitario: la partoriente, però, non ce l'ha fatta a trattenere il parto e la sua bimba è nata davanti all'uscita del nosocomio salentino. E' accaduto stamani al 'Francesco Ferrari' di Casarano. Protagonista una 26enne già madre di due bambini. La dottoressa del punto nascita di Casarano, senza diagnosticare che il parto era imminente, avrebbe spiegato alla donna che non poteva procedere con i ricoveri se non per le emergenze, a causa della chiusura del reparto prevista per domani, con l'accorpamento all'ospedale di Gallipoli. La partoriente è stata quindi invitata ad andare a ricoverarsi a Tricase. La 26enne, in preda a forti dolori e accompagnata dal marito, ha fatto in tempo a scendere dal primo piano quando, in prossimità del pronto soccorso, si è accorta che il nascituro era praticamente già espulso. Soccorsa da un vigilante in servizio al pronto soccorso è stata subito portata in reparto dove è stata assistita. Madre e bimba stanno bene.