Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Insetti e larve arrivano sulla tavola: il Parlamento Ue dice sì al ''novel food''

Salute e Benessere
Typography

Insetti, alghe, nanomateriali, cibi costruiti in laboratorio, nuovi coloranti potranno finire sulle tavole degli europei, se avranno il via libera dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa).

Insetti e larve arrivano sulla tavola: il Parlamento Ue dice sì al ''novel food''
Insetti e larve arrivano sulla tavola: il Parlamento Ue dice sì al ''novel food''

 

Il Parlamento europeo ha approvato la semplificazione delle procedure di autorizzazione per immettere nel mercato unico i nuovi alimenti (novel food). La loro sicurezza sarà valutata e l'autorizzazione seguirà una procedura armonizzata a livello Ue.

L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) dovrebbe effettuare una valutazione nei casi in cui un alimento abbia un effetto sulla salute umana. Le norme proposte riguarderebbero anche gli alimenti provenienti da animali clonati in attesa di una legislazione specifica sulla clonazione, così come una nuova definizione per i nanomateriali e le restrizioni sulla sperimentazione animale. Il testo approvato dalla plenaria nella riunione di Strasburgo sarà ora sottoposto al Consiglio.

L'accordo sui “nuovi alimenti” è stato approvato con 359 sì, 202 no, 127 astenuti. Protestano i Verdi, sconfitti di misura in una battaglia di emendamenti: «Il Parlamento non è stato all'altezza delle preoccupazioni degli europei», affermano. L'obiettivo della revisione al regolamento sui nuovi prodotti alimentari approvata oggi a maggioranza è quello di garantire la sicurezza alimentare e la tutela della salute pubblica al tempo stesso incoraggiando l'innovazione. (ilsole24ore.com)

VISITA IL SITO NUTRILAB