Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Coni, la ripartizione dei fondi 2017
Altri Sport
Typography

Per Fin +1,151 mln, seguono volley e tiro a volo.A calcio 22,64%

Per Fin +1,151 mln, seguono volley e tiro a volo.A calcio 22,64%

Coni, la ripartizione dei fondi 2017
Coni, la ripartizione dei fondi 2017

 

ROMA, 02 DIC - È di 145 milioni 885 mila e 451 di euro l'ammontare dei contributi governativi che il Coni ha ripartito alle 44 federazioni per la parte sportiva relativa all'anno 2017. Per il secondo anno consecutivo, la federazione che ha avuto il miglior trattamento nella redistribuzione del contributi annuali del Coni è stata la Federnuoto di Paolo Barelli, noto rivale del numero uno del Coni, Giovanni Malagò. Per la Fin si tratta di un incremento di 1 milione e 151 mila euro, segue la Fipav (1.148 mila euro), la Fitav (902.000), la Fit (837.000), la Fir (809.000), la Uits (644.000), la Fci (624.000), la Fisi (583.000), la Fis (523.000) e la Fip (506.000). Nel complesso, la federazione che nel 2017 percepirà la fetta maggiore resta la Figc, con il 22,64 % equivalente di 33.022.068 euro, seguita da Fin (4,74 % pari a 6.912.521 euro) e Fidal (4,42 % pari a 6.445.124). Tra le 44 federazioni, quella che percepisce meno è la Federazione medico sportiva (Fmsi) con lo 0,30% della fetta totale pari a 441.670 euro.

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2

b2

b1

p4

p5

sbevozx_300x250.jpg

roar2_300x250.jpg

Creative iRoar Bundle_300x250

X7_300x250.jpg

x7_limited_300x250.jpg

p6

Banner e logo Volagratis 300 x 250