Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

La Volley Fidelis Torretta cancella in gara 1 Sensation Profumerie Gioiosa

Volley
Typography

Volley Fidelis Torretta: Sposato, Lettieri (libero), Malena (capitano), Vasapollo, Won, Cosentino, De Franco, Maida. Allenatore: Giuseppe Boram Alfieri.

La Volley Fidelis Torretta cancella in gara 1 Sensation Profumerie Gioiosa
La Volley Fidelis Torretta cancella in gara 1 Sensation Profumerie Gioiosa

Sensation Profumerie Gioiosa: Stasi (libero), Agostino (capitano), Cilione, Girasoli, Diago Silva, De Araujo, Mazzone, Bolognino. Allenatore: Giuseppe Greco.

I arbitro: Cavalieri Alessandro. II arbitro: Donato Raffaele.

CRUCOLI TORRETTA, 13 maggio - La finale che quasi nessuno aspettava. Volley Fidelis Torretta e Profumerie Gioiosa se la sono guadagnata mandando a casa le dinastie di Paola e Polistena in semifinale. Le gerarchie della pallavolo cambiano. Rimane intatta la solidità mentale delle ragazze di coach Alfieri, che nella gara 1 del Pala Picasso, danno la spallata alla squadra di coach Greco: 25-22, 25-21 e 25-20. La Volley Fidelis è ora a una vittoria dalla serie B2.

Inizio gara - E’ sabato e c’è chi ha smesso prima di lavorare per assistere alla finale. I tifosi di Gioiosa, cori e tamburi da palazzetto, fanno casino dalle sei del pomeriggio. Quelli di torretta arrivano con trenta minuti di ritardo e sono decisi a non perdere né la finale e né il duello fra tifoserie. Le gradinate del Pala Picasso abbassano leggermente il volume quando Won, palleggiatrice torrettana serve il primo punto di gara 1 e lo rialzano dopo che Malena segna l’1 a 0 per il Torretta. La Volley Fidelis decide spesso di servire sul libero Stasi, ex giocatrice torrettana. Gioiosa invece, vuole che a chiudere i punti sia una fra Agostino, la cubana Diago Silva o la brasiliana De Araujo. Il primissimo tempo della Cosentino e un pallonetto di Vasapollo fissano il punteggio sul 5 a 2. Coach Greco cerca di aggiustare l’organizzazione difensiva e il muro a due torrettano colpisce gli attacchi di Diago Silva. 8 a 3 per la Fidelis. Il vantaggio di quattro punti esaurisce con il turno di servizio della schiacciatrice cubana. Le torrettane, in ricezione, non riescono a distribuire buoni palloni alla palleggiatrice. Per la Won comunque, il parquet ha sempre spazi inesplorati. Una sua invenzione sorprende la difesa ospite. 9 a 8 Torretta. E’ l’ora degli attacchi veloci, che tanta fortuna hanno portato in casa del Torretta. La zar De Franco e Van Gogh Cosentino allontanano così le rivali. Diago Silva mura Vaspollo: 15-13. Due giocate in velocità della De Franco e un ace della Vaspollo portano il set sul 20-16. Gioiosa continua ancora a sperare in Diago Silva, mentre Sposato, fra le torrettane che più hanno migliorato esplosività e idee di gioco, chiude il primo parziale 25-22, con la soddisfazione di aver sorpreso la rivale cubana.

II set - La Sensation ha problemi con le rotazioni e chiede chiarimenti al secondo arbitro. Le pause rilassano la Volley Fidelis, che va sotto 1 a 4. Primo tentativo di fuga per Gioiosa, stoppato da due servizi vincenti di Malena e dalla veloce di Cosentino. Se Torretta gioca a bassa tensione, non è la stessa macchina di vittorie ammirata in stagione. Perciò, coach Alfieri si gira verso il pubblico e lo incita a far rumore. Con questo aiuto e una Sposato in crescita, la Fidelis sale 17 a 11. Poi, prende aria e il nastro, su servizio di Cilione, dà il punto del 18-14. De Franco arriva tardi sugli assist della Won e la partita non ha ancora scelto un padrone. Sposato sta vincendo il duello in attacco con Diago Silva. La torrettana le schiaccia al corpo o le si oppone a muro e il secondo set va sul 20-15. Le torrettane calano nel ritmo e l’ace di Girasoli è quello del 21-19. De Franco salta più alto e prima di tutte per il tocco del 22 a 19. Vasapollo, che ha compiuto gli anni e vorrebbe festeggiare nel Palasport, torna al servizio e la sua traiettoria vale il 23 a 19. Le bandiere giallorosse sventolano e un palleggio della Cosentino regala il set alle torrettane per 25 a 21.

Epilogo - La squadra di coach Greco, che si è presa lo scalpo del Crotone e di Polistena, è in crisi creativa e muove la palla con molta stanchezza. Lo 0 a 4 che apre il terzo parziale, è una reazione solo apparente. De Araujo e Diago Silva, desiderose di schiacciare sulle diagonali la difesa locale, non hanno tante palle giocabili. I primi tempi di Cosentino e le schiacciate in parallela di Malena colpiscono. Diago Silva mura le avversarie e c’è ancora partita. Gioiosa supera Torretta sul 15-16. Won si volta e vede la zar di Torretta nel ruolo di centrale. E’ lei la prescelta per vincere gara 1. Dal 16 pari, De Franco non delude palleggiatrice e compagne, e fra uno scambio lungo e un timeout, colleziona sei punti, servendosi delle mani del muro di Gioiosa e usando i suoi centimetri per opporsi agli attacchi ospiti. Sul 24-20, il capitano Malena cancella gli ultimi sforzi della Sensation con il punto del 25-20.

La Volley Fidelis Torretta è a una partita dalla storica promozione in serie B2, dopo solo tre anni di vita. Ha vinto gara 1, il ritorno si giocherà il prossimo sabato a Siderno, perché ha mostrato di avere molte più soluzioni in attacco e la sicurezza delle squadre che non vogliono perdere neanche all’oratorio. Ha avuto pure qualche calo, ma la capacità di reazione è impressionante. Coach Alfieri ha costruito un gruppo, base dello sport e una relazione speciale con il pubblico: «complimenti ai miei stupendi tifosi, mi butterei ogni secondo con i tifosi».

Francesco Cerminara











VISITA IL SITO NUTRILAB