Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Il Doodle di Google di oggi per l’inventore del pianoforte

Tecnologia
Typography

Bartolomeo Cristofori è considerato l'inventore del pianoforte.

Nacque a Padova il 4 maggio 1655 e a 360 anni di distanza Google gli rende onore con un doodle. Fu lui, infatti, a modificare il clavicembalo e creando uno strumento con cui sono state scritte pagine di storia della musica

La dedica di Google

Nel logo del motore di ricerca, l'artigiano veneto appare intento a suonare il suo strumento, del quale restano tre esemplari. Il doodle è animato: cliccandoci sopra si attiva e l'artista inizia a suonare. Si può anche modificare l'intensità del suono. Piano o forte, appunto.

Cristofori e il suo strumento

Bartolomeo Cristofori, che morì il 27 gennaio 1731, fu attivo anche alla corte dei Medici. Tra il 1698 e il 1700 realizzò un nuovo strumento, da lui battezzato "gravicembalo col piano e forte" perché il principio fondamentale consisteva nell'applicazione di una martelliera al clavicembalo. Era semplice, ma conteneva già le parti essenziali della meccanica del moderno pianoforte e consentiva di graduare l'intensità del suono, mediante la maggiore o minore forza impressa al martelletto con la pressione sul tasto.

VISITA IL SITO NUTRILAB