Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Fact-checking day, il 2 aprile giornata contro le 'bufale'
Tecnologia
Typography

Iniziative in tutto il mondo contro la disinformazione

Iniziative in tutto il mondo contro la disinformazione

Fact-checking day, il 2 aprile giornata contro le 'bufale'
Fact-checking day, il 2 aprile giornata contro le 'bufale'

ROMA - C'è una giornata dedicata a tutto, anche al 'fact-checking', cioè la verifica delle notizie, necessaria in tempi di bufale e 'fake news'. L'International Fact-Checking Day si celebra il 2 aprile, non casualmente il giorno dopo il pesce d'aprile. E' una iniziativa internazionale, in collaborazione tra giornalisti e fact-checker di tutto il mondo. L'obiettivo dichiarato è combattere la disinformazione in tutte le sue forme.

"Non farti ingannare, i fatti contano", dice lo slogan del sito factcheckingday.com dedicato alla giornata, su cui sono segnalate tutte le iniziative mondiali: dalle lezioni alle discussioni fino alle maratone di verifica. C'è una sezione per imparare a distinguere le 'fake news'; ma anche una lista delle 16 bufale più virali dell'ultimo periodo seguite dalla verifica.

Alcune di queste sono legate alla campagna elettorale Usa, momento in cui il fenomeno delle bufale online è esploso.

Proprio in questo periodo due piattaforme come Google e Facebook sono finite nel mirino, accusate da alcuni osservatori di agevolarne la diffusione online, fino a che hanno lanciato delle iniziative 'ad hoc'. La prima fa parte di 'First Draft News' in collaborazione con un gruppo di media; la seconda ha messo a punto un filtro contro le bufale online per ora in fase di test negli Stati Uniti e in Germania.

Per l'International Fact-Checking Day del 2 aprile c'è anche l'hashtag #factcheckit. (ANSA)

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2