Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più  leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Tecnologia
Typography

E' il 1° aprile 1960 e la Nasa apre una nuova era lanciando il suo primo satellite operativo meteorologico.

E' il 1° aprile 1960 e la Nasa apre una nuova era lanciando il suo primo satellite operativo meteorologico.

E' Tiros-1, Television InfraRed Observation Satellite, ed è il primogenito di una costellazione di satelliti meteo messo in orbita dall'ente spaziale statunitense che, negli anni, lancerà un'intera famiglia della stessa serie. Con la missione di Tiros-1 gli scienziati della Nasa hanno un obiettivo: produrre la prima immagine televisiva della terra vista da un satellite. E l'obiettivo è centrato. Progettato per provare tecniche sperimentali di ripresa di immagini televisive per uso meteorologico, Tiros-1 è sviluppato dalla Astro-Electronics Division della Rca di Princeton per il Goddard Space Flight Center della Nasa.

Il satellite parte 55 anni fa dalla base di Cape Canaveral, in Florida, e rimane operativo per soli 78 giorni. Un successo comunque rispetto al Vanguard 2 lanciato nel '57 senza portare a termine gli obiettivi. Tiros-1, invece, dimostra di fatto la possibilità di utilizzare tecnologie spaziali per il controllo in orbita delle condizioni atmosferiche. Già a poche ore dal lancio, Tiros-1 inizia le riprese della situazione meteorologica della Terra, vista dallo spazio. Due telecamere sono collocate in un corpo del peso di 120 kg, assieme a due registratori a nastro magnetico utilizzati per memorizzare le immagini quando il satellite è al di fuori dal raggio delle comunicazioni. L'alimentazione del satellite meteo è fornita da accumulatori caricati da 9.200 celle solari.

Fra il 1960 e il 1966 sono stati poi realizzati altri nove Tiros e, fra il 1967 e il 1969, si apre il capitolo dei nove satelliti Essa-Environmental Survey Satellites denominati Itos, una versione migliorata del Tiros. Tiros 1 traccia così la strada al programma Nimbus, che porterà allo sviluppo dei moderni satelliti meteorologici lanciati dalla Nasa. I primi satelliti meteorologici ad essere realizzati in Europa sono stati invece i Meteosat di cui il primo, Meteosat 1, è lanciato il 23 novembre 1977.

VISITA IL SITO NUTRILAB

p2

b2

b1

p4

p5

sbevozx_300x250.jpg

roar2_300x250.jpg

Creative iRoar Bundle_300x250

X7_300x250.jpg

x7_limited_300x250.jpg

p6

Banner e logo Volagratis 300 x 250