LAMEZIA TERME (CATANZARO), spaccio droga, 4 arresti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

LAMEZIA TERME (CATANZARO), spaccio droga nel lametino, 4 arresti

Catanzaro e Provincia
Typography

Individuati da Polizia di Stato dopo arresto due coltivatori

LAMEZIA TERME (CATANZARO), spaccio droga, 4 arresti
LAMEZIA TERME (CATANZARO), spaccio droga, 4 arresti

LAMEZIA TERME (CATANZARO), 21 LUG - Quattro persone sono state arrestate e poste ai domiciliari per detenzione e spaccio di droga da personale del Commissariato di Lamezia Terme della Polizia di Stato e della Squadra Mobile di Catanzaro, coadiuvati nella fase esecutiva dal Reparto prevenzione crimine di Vibo Valentia. I quattro - Costanzo Fundoni, di 60 anni, il figlio Vincenzo Antonio (35), Domenico Mazzotta (23) e Giuseppe Costantino (33) - sono ritenuti responsabili di avere venduto cocaina, eroina e marijuana nei comuni di Maida, Curinga e San Pietro a Maida. Le indagini, coordinate dal procuratore di Lamezia Terme Salvatore Curcio e condotte dal pm Marta Agostini, sono iniziate dopo l'arresto, nel luglio 2016 a S.Pietro a Maida, di due persone per coltivazione di droga. Dalle indagini è emerso che lo spaccio veniva realizzato non solo nelle abitazioni degli indagati, ma anche in luoghi pubblici frequentati da giovani. Nel corso dell'operazione, denominata Pit-stop, sono stati trovati 38 grammi di marijuana.