CATANZARO, perseguita ex, domiciliari in casa cura
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

CATANZARO, perseguita ex, domiciliari in casa cura

Catanzaro e Provincia
Typography

Pedinava donna e in un caso avrebbe minacciato uccidere figlio

CATANZARO, perseguita ex, domiciliari in casa cura
CATANZARO, perseguita ex, domiciliari in casa cura

CATANZARO, 23 LUG - Un 59enne è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Gagliano di Catanzaro e posto ai domiciliari in una casa di cura con l'accusa di stalking nei confronti dalla ex moglie. Il matrimonio era finito un anno fa a causa di problemi psichiatrici per l'uomo che però non si era rassegnato alla fine della relazione. L'uomo cercava la ex per strada, la pedinava, ha preso a pugni il cofano dell'auto e si è nascosto dietro la porta d'ingresso del suo luogo di lavoro. In un caso si è introdotto nell'auto dell'ex suocero minacciando di tagliare la testa al più piccolo dei suoi figli. Le indagini dei carabinieri insieme a personale del Nisa della Sezione di Pg della Procura della Repubblica, ha permesso di ricostruire l'accaduto che è stato confermato da testimoni oculari, parenti e dal datore di lavoro della donna. L'uomo, sofferente per un forte disturbo bipolare per il quale l'indagato rifiutava cure e terapie, è stato dunque arrestato e portato in casa di cura in esecuzione di un'ordinanza del gip.