Fiaccolata in ricordo di Marco Gentile
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 649 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Fiaccolata in ricordo di Marco Gentile

Catanzaro e Provincia
Typography

Riceviamo e Pubblichiamo

Stasera, domenica 29 novembre, alle ore 17.30, avrà luogo la fiaccolata in ricordo di Marco Gentile, il diciottenne accoltellato in strada per mano di un suo coetaneo.

Il tragico evento è accaduto la sera del 24 ottobre scorso nella zona dei Giardini di San Leonardo. La fiaccolata partirà dal Parco della Biodiversità e terminerà proprio in via Arena, lungo le gradinate in cui si è consumato il dramma. Qui sarà proiettato un breve video che ricorderà alcuni momenti felici della vita di Marco, prima che una grande mongolfiera su cui è raffigurato il suo volto sarà fatta volare verso il cielo. “Il dolore per la morte di Marco non ci potrà mai abbandonare – ha detto la cugina Antonella -.

Questo tragico evento ha sconvolto le nostre vite per sempre. La fiaccolata di domani, per noi, ha un valore fortemente simbolico. Lo facciamo per ricordare il nostro amato Marco, certi che da lassù ci guarda e ci protegge, lo facciamo per gridare ad alta voce che la morte di un ragazzo di diciotto anni causata da futili motivi non è accettabile. Per questo, soprattutto, chiediamo alla gente di esserci vicino, di partecipare alla fiaccolata insieme a noi. Vogliamo che si levi forte e chiaro il grido di indignazione contro una morte ingiusta, che nessun motivo può giustificare. A diciotto anni si deve andare a scuola, si deve uscire con la propria fidanzata, si deve andare a mangiare la pizza con i propri amici.

Non si può morire per strada, è innaturale e inaccettabile. Ci aspettiamo che la gente si stringa attorno a noi in segno di vicinanza a tutti i giovani e contro qualsiasi tipo violenza. Il sindaco Sergio Abramo, che non finiremo mai di ringraziare per la sensibilità con cui ha compreso il nostro dolore dimostrandoci sempre vicinanza e solidarietà, sfilerà al nostro fianco, fatelo anche tutti voi per dare idealmente coraggio a una mamma dilaniata dal dolore. Vi aspettiamo alle ore 17.30 al Parco della Biodiversità con addosso una maglietta che riporta la scritta “Marco vive… per chi lo ha amato”.

La cugina Antonella

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003