Catanzaro: madre tossicodipendente denuncia, arresti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 632 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Catanzaro: madre tossicodipendente denuncia, arresti

Catanzaro e Provincia
Typography

I carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli hanno eseguito 4 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di altrettanti giovani accusati di gestire una rete di spaccio.

 

Madre tossicodipendente denuncia,arresti
Madre tossicodipendente denuncia,arresti

 

L'operazione è nata grazie alla denuncia di due coniugi che hanno raccontato come la figlia tossicodipendente riuscisse a procurarsi lo stupefacente. Sulla base del racconto e dei riscontri ottenuti grazie a pedinamenti ed intercettazioni telefoniche, gli investigatori sono risaliti ai fratelli Massimiliano e Piero Gianluca Cocola, di 26 e 32 anni, residenti a Pedivigliano e Soveria Mannelli, a Nello Rocca (20), di Scigliano e Francesco Camposani (23), di Marano Marchesato. Secondo l'accusa, Massimiliano Cocola si riforniva da Rocca, che a sua volta prendeva la droga da Camposani, e poi, insieme al fratello, la rivendeva. Nel corso dell'indagine sono stati sequestrati diversi quantitativi di hascisc, semi e 32 piantine di cannabis, un bilancino ed un grinder.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003