Catanzaro: 'Ndrangheta, sequestro beni per 500 mln
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 762 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Catanzaro: 'Ndrangheta, sequestro beni per 500 mln

Catanzaro e Provincia
Typography

Beni per un valore di 500 milioni di euro, riconducibili ad affiliati alla cosca di 'ndrangheta Iannazzo di Lamezia Terme, sono stati sequestrati dal Nucleo di polizia tributaria di Catanzaro della Guardia di Finanza.

 

Tra i beni sequestrati c'è il centro commerciale "Due mari", ubicato a Maida, tra Catanzaro e Lamezia Terme, di proprietà dell'imprenditore Franco Perri. Il sequestro di beni é stato disposto, come misura cautelare, dal Gip distrettuale di Catanzaro su richiesta della Dda. I beni oggetto del provvedimento sono ubicati in varie zone della Calabria e consistono in una lunga serie di beni mobili ed immobili, società e titoli bancari.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003