San Pietro a Maida (Catanzaro): sequestrata piantagione canapa indiana
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 505 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

San Pietro a Maida (Catanzaro): sequestrata piantagione canapa indiana

Catanzaro e Provincia
Typography

Due persone, Massimo Scicchitano, di 41 e Rocco Condoluci, di 56, sono state arrestate a San Pietro a Maida con l'accusa di coltivazione illegale di sostanze stupefacenti dagli agenti del Commissariato di Ps di Lamezia Terme che hanno sequestrato oltre 1.200 piante di canapa indiana.

 

I poliziotti, nel corso di un servizio di appostamento nei pressi di un appezzamento di terreno, hanno sorpreso e bloccato i due mentre entravano nella piantagione e procedevano all'irrigazione della coltivazione. Oltre alle piante in avanzato stato di crescita, i poliziotti hanno apposto i sigilli anche ad una pompa di irrigazione a spalla e ad una pompa idraulica di sollevamento. Si tratta della terza vasta piantagione sequestrata a San Pietro a Maida negli ultimi anni, dopo quelle individuate nel corso delle indagini dell' operazione "Tenaglia".

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003