Milano: minacce a pm, chiederà incontro prefetto
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 310 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Milano: minacce a pm, chiederà incontro prefetto

Italia
Typography

"Chiederò di poter parlare con il prefetto per superare gli ostacoli che una burocrazia più o meno grigia può frapporre".

 

Lo ha spiegato il Pm di Milano, Marcello Musso, titolare dell'inchiesta sulle aggressioni con l'acido e di procedimenti contro trafficanti di droga, ai cronisti in relazione alla mancata concessione della scorta, anche nella forma della cosiddetta tutela singola, dopo una lettera minatoria che ha ricevuto domenica scorsa in cui c'èra scritto "acido anche per te". Il Pm ha parlato davanti all'aula della Terza Sezione penale d'appello dove tra poco inizierà il processo di secondo grado a carico di Martina Levato e Alexander Boettcher per aver sfigurato Pietro Barbini. Il Pm ha chiesto di essere applicato anche in appello ma a sostenere l'accusa ci sarà il sostituto Pg Lucilla Tontodonati. "Sono qui - ha detto Musso - per far capire a chi mi minaccia che troverà pane per i suoi denti".