'Era al Bataclan, non abbiamo notizie', appello sui social per italiana irrintracciabile
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 674 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

'Era al Bataclan, non abbiamo notizie', appello sui social per italiana irrintracciabile

Mondo
Typography

"Valeria Solesin, borsista a Parigi. 28 anni, veneziana. Era al concerto.

Non abbiamo notizie. Fate girare". E' l'appello che stanno facendo girare sui social network gli amici di Valeria Solesin, la ragazza italiana, di origine veneziana, che ieri si trovava al Bataclan e di cui non si hanno notizie. In tanti stanno rilanciando l'appello su Twitter e Facebook, pubblicando la foto della ragazza. L'italiana "non risulta al momento rintracciabile", rendono noto fonti della Farnesina, precisando tuttavia che "le ricerche proseguono".

La ragazza "si trovava nella sala di concerti Bataclan con alcuni amici, quando c'è stato l'attentato sono scappati tutti, la sua amica l'ha vista ferita, ha preso la borsa con il cellulare ed è scappata. Da quel momento di lei non sia hanno più notizie", ha riferito a Radio 24 il funzionario del Consolato generale d'Italia a Parigi Sergio Fiocco. "E' senza documenti perché la borsa l'aveva l'amica e si spera che sia stata solo ferita, non che sia fra le vittime - prosegue - Ancora non c'è una lista di morti e feriti''. La 28enne veneziana, a Parigi per una borsa di studio, si trovava al Bataclan insieme al fidanzato, anche lui italiano ma da anni residente nella capitale francese, e a una coppia di amici.

I ragazzi si sono persi di vista durante il blitz delle teste di cuoio, poi di Valeria non si sono più avute notizie. La famiglia è chiusa nel riserbo. Raggiunto al telefono il fratello si limita a dire: "Non sappiamo niente, non vogliamo rilasciare dichiarazioni". Ma la 28enne, al momento, non risulta nell'elenco delle vittime compilato dalle autorità d'Oltralpe e quindi la speranza è che la ragazza sia tra i feriti ricoverati in ospedale e non ancora identificati.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003