Oltre 500 donne lasciano l'Occidente per unirsi allo Stato Islamico in Iraq e Siria
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 687 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Oltre 500 donne lasciano l'Occidente per unirsi allo Stato Islamico in Iraq e Siria

Mondo
Typography

Oltre cinquecento donne hanno abbandonato i Paesi Occidentali per unirsi allo Stato Islamico in Iraq e Siria, delle circa 3mila persone che hanno fatto questa scelta. Lo riferisce il think tank, con sede a Londra, Institute for Strategic Dialogue (Istituto per il Dialogo Strategico), precisando che queste donne sarebbero partite come mogli, madri, insegnanti ed infermiere perché a loro è proibito partecipare ai combattimenti.

La dichiarazione dello Stato islamico di un califfato, sostiene l'istituto, ha dato loro uno "sbocco ideologico coerente" e ha contribuito a spiegare perché il flusso è diverso dai modelli migratori precedenti durante i conflitti in Afghanistan, nei Balcani, in Somalia e in Iraq.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003