Trump, Senato Usa indaga sui presunti legami con Mosca
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 674 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Trump, Senato Usa indaga sui presunti legami con Mosca

Mondo
Typography

Pronto a eliminare le sanzioni alla Russia. 'Ma in vigore ancora per un po''. E auspica incontro con Putin

Trump, Senato Usa indaga sui presunti legami con Mosca
Trump, Senato Usa indaga sui presunti legami con Mosca

 

Donald Trump è pronto a eliminare le sanzioni verso la Russia, a partire dalle ultime varate dall'amministrazione Obama a dicembre, se Mosca si dimostrerà collaborativa: lo ha detto lo stesso presidente eletto degli Stati Uniti in un'intervista al Wall Street Journal, spiegando comunque come intenda mantenere intatte le sanzioni "almeno per un periodo di tempo". Trump si è detto anche pronto a incontrare Vladimir Putin dopo il giuramento del 20 gennaio.

Senato indagherà su eventuali legami Russia - Il Senato americano avvierà un'indagine per verificare l'esistenza di presunti legami tra la Russia e persone associate alle campagne politiche per le presidenziali. Ad indagare sarà la commissione intelligence, nell'ambito di un'inchiesta più ampia volta ad appurare eventuali interferenze di Mosca sul voto dello scorso novembre. La decisione nasce dalla necessita' di fare chiarezza soprattutto sui sospetti contatti tra il Cremlino e uomini dell'entourage del presidente eletto Donald Trump.

Siria: Wp, Mosca chiama Trump al tavolo dei negoziati - La Russia ha invitato l'amministrazione Trump a unirsi ai negoziati di pace sulla Siria che Mosca vuole avviare con Turchia e Iran. Lo rivela il Washington Post citando fonti del transition team del presidente eletto. L'invito sarebbe arrivato nel corso di una telefonata del 28 dicembre tra Michael Flynn, nominato da Trump consigliere per la sicurezza nazionale, e l'ambasciatore russo a Washington Sergei Kislak. -

Abu Mazen, trasloco ambasciata Usa non aiuta pace - "Se questa sarà la decisione di Trump, non aiuterà la pace. Spero che ciò non accada". Lo ha detto il presidente palestinese Abu Mazen rispondendo ad una domanda sull'ipotesi ventilata dal presidente eletto Donald Trump di trasferire l'ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme. Il presidente palestinese è a Roma per inaugurare l'ambasciata presso la Santa Sede. (ANSA)

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003