BARI, morto dopo 5 ricoveri, 47 medici indagati
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 160 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

BARI, ,morto dopo 5 ricoveri, 47 medici indagati

Italia
Typography

L'anziano fu investito da auto senza assicurazione

BARI, morto dopo 5 ricoveri, 47 medici indagati
BARI, morto dopo 5 ricoveri, 47 medici indagati

BARI, 08 GIU - La Procura di Bari ha aperto un'indagine per omicidio colposo a carico di 47 medici di cinque ospedali del Barese per la morte del 72enne Vincenzo Mecca. L'anziano è deceduto lo scorso 29 maggio nell'ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, a poco più di tre mesi da un incidente stradale e a seguito di diversi ricoveri. Lo scorso 18 febbraio, mentre attraversava a piedi la strada, è stato travolto da una moto di grossa cilindrata, risultata sprovvista di assicurazione, guidata da un 35enne al quale era stata revocata la patente. Soccorso dal 118 e trasportato in codice verde all'ospedale Mater Dei di Bari, è stato dimesso dopo poche ore con prognosi di 7 giorni. Una settimana più tardi, per forti dolori all'addome, al Policlinico di Bari è stato sottoposto d'urgenza ad un intervento di asportazione della milza. Da allora le sue condizioni sono rimaste critiche e, a partire dal 4 aprile, è stato trasferito in tre diversi ospedali, Castellana Grotte, Turi e infine Acquaviva, dove è morto.