LAVORO. Non solo Ingegnieri! Ecco le professioni piu' richieste
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 510 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

LAVORO. Non solo Ingegnieri! Ecco le professioni piu' richieste

Italia
Typography

Ingegneri, specialisti in scienze matematiche, informatiche, chimiche, fisiche e naturali, tecnici informatici, ed economisti. Ma anche interpreti, formatori e traduttori.

LAVORO. Non solo Ingegnieri! Ecco le professioni piu' richieste
LAVORO. Non solo Ingegnieri! Ecco le professioni piu' richieste

Sono queste le professioni più richieste tra agosto e ottobre dalle imprese di servizi e industria, come rilevano i dati presentati nell'indagine Excelsior realizzata da Unioncamere in accordo con l'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro.

Le imprese saranno in cerca soprattutto di professionisti qualificati da inserire nelle attività commerciali e nei servizi (27,6%), seguiti dai conduttori di impianti e operai di macchinari (14,8%) e dagli artigiani e operai specializzati (12%). Delle 875mila posizioni aperte nel periodo considerato, agosto pesa per un quarto. Ai giovani sarà destinato il 34,2% dei posti di lavoro. Ma le aziende stimano che sarà più difficile reperire sul mercato le figure professionali ricercate rispetto alla precedente rilevazione.

Tra agosto e ottobre la difficoltà di reperimento è salita al 24,2% delle entrate programmate contro il 20,6% rilevato per il periodo luglio-settembre. A livello settoriale sono soprattutto le industrie metalmeccaniche ed elettroniche a prevedere maggiori complessità per la ricerca del candidato giusto (44% la difficoltà di reperimento).

Seguite dalle imprese di servizi informatici e delle telecomunicazioni (41%) e, a ruota, dall’industrie metallurgiche (40%). In particolare faranno fatica nella ricerca di personale soprattutto le imprese del Nord est (27,9% la difficoltà di reperimento). Tra le regioni spiccano il Friuli Venezia Giulia (31%) e il Veneto (28,4%).