Strage per un parcheggio a Caserta: quattro morti, sterminata una famiglia
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 238 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Strage per un parcheggio a Caserta: quattro morti, sterminata una famiglia

Italia
Typography

Strage a Trentola Ducenta in provincia di Caserta: quattro persone sono state uccise a colpi di pistola durante una lite tra vicini legata a un parcheggio.

Si tratta di padre, madre e figlio e di un amico di famiglia, un operaio, morto dopo il ricovero in ospedale. Per la strage c'è un fermo. Si tratta un appartenente alla polizia penitenziaria, vicino di casa della famiglia uccisa. Nella casa c'era anche la fidanzata del figlio che è rimasta all'interno dell'abitazione e si è salvata.

La lite sarebbe scoppiata per un furgone parcheggiato male. Il poliziotto avrebbe visto il mezzo e a quel punto armato di pistola si sarebbe diretto nella casa di fronte aprendo il fuoco. Non è chiaro se il fermato abbia usato la pistola di ordinanza per sparare alle vittime. I carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa sono al lavoro per ricostruire la dinamica dei fatti.