Terremoto Centro Italia, anche l'Esercito sul campo nei luoghi del sisma
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 588 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

Terremoto Centro Italia, anche l'Esercito sul campo nei luoghi del sisma

Italia
Typography

Dopo la scossa del 24 agosto lo Stato Maggiore della Difesa è stato allertato dalla Protezione Civile su un concorso di uomini e mezzi

Terremoto, soccorsi
Terremoto, soccorsi

 

Dopo la scossa del 24 agosto lo Stato Maggiore della Difesa è stato allertato dalla Protezione Civile su un concorso di uomini e mezzi per fronteggiare l'emergenza causata dal sisma che aveva da poco colpito il centro Italia. Fin dal primo momento i militari sono stati presenti per aiutare la popolazione, sia con i Carabinieri presenti nelle stazioni locali, sia con i soldati dei reparti prossimi alle zone colpite dal sisma, prima tra tutte la Scuola Interforze NBC di Rieti e il 235 reggimento addestramento volontari di Ascoli Piceno. Dalla mattina poi si sono mossi da Roma altri reparti dell'Esercito: genieri, granatieri e militari del reggimento lancieri di Montebello. Anche l'Aeronautica Militare sta fornendo il proprio contributo con l'effettuazione di trasporti e ricognizioni dell'area e con una torre di controllo mobile dislocata all'aeroporto di Rieti da dove coordinare l'intenso traffico aereo sull'area. L' Esercito, ad oggi, vede impegnati quasi 500 soldati e oltre 100 mezzi fra cui mezzi movimento terra, torri di illuminazione, camion per il trasporto detriti, tutti assetti indispensabili in queste prime fasi dell'emergenza. Durante le prime ore dell' intervento l'Esercito, ha contribuito a rimuovere manualmente le macerie delle abitazioni vista la necessit di recupero superstiti. Lavorando di concerto con le prefetture e la protezione civile la Difesa con i suoi militari fa squadra a supporto della popolazione colpita.