Prostitute e 'falsi coniugi', chiusi due club privé a Catania: si fingevano scambi di coppia
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 126 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Prostitute e 'falsi coniugi', chiusi due club privé a Catania: si fingevano scambi di coppia

Italia
Typography

Dovevano essere club per scambisti, invece i clienti entravano da single e trovavano prostitute che fingevano di essere le loro mogli.

La polizia di Catania ha così chiuso e sequestrato due club privé della provincia al cui interno, secondo l'accusa, si praticava prostituzione. La squadra mobile ha notificato l'obbligo di firma a cinque persone, i quattro titolari dei due club e un collaboratore, indagate per associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento e al favoreggiamento della prostituzione. Nei due locali, dove era previsto lo scambio di coppie, venivano invece reclutate prostitute a disposizione dei clienti, creando anche delle 'coppie di immagine', ovvero dei falsi coniugi. I single pagavano un biglietto d'ingresso compreso tra i 130 e i 150 euro.