PALERMO, Crocetta, mafia controlla mercato carni
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Abbiamo 234 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct

PALERMO, Crocetta, mafia controlla mercato carni

Italia
Typography

Governatore, Regione ha collaborato su inchiesta Procura Messina

PALERMO, Crocetta, mafia controlla mercato carni
PALERMO, Crocetta, mafia controlla mercato carni

 

PALERMO, 15 DIC - "Cosa nostra ha il controllo del mercato alimentare delle carni e gestisce la macellazione clandestina. E' una situazione terrificante, basti pensare che solo nelle provincia di Messina l'anno scorso abbiamo registrato il furto di 30 mila ovini e di 6 mila bovini". Lo dice il presidente della Regione, Rosario Crocetta, in conferenza stampa a Palazzo d'Orleans dopo gli arresti di ieri a Messina. "Nell'inchiesta della Procura di Messina che ha portato agli arresti per la macellazione clandestina - aggiunge il Governatore - la Regione non è stata parte passiva ma ha collaborato. Gli inquirenti non hanno trovato una Regione che copriva le carte o non le recuperava, ma che ha fornito la massima collaborazione e si pregia di farlo". Crocetta sottolinea infine che su circa 200 casi di brucellosi umana registrati in Italia, nel 2016 ben 130 si sono verificati nella zona sud dell'area metropolitana di Messina.