COSENZA. Rubavano tombini sulle strade cittadine: arrestati
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 518 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

COSENZA. Rubavano tombini sulle strade cittadine:arrestati

Cosenza e Provincia
Typography

Gli agenti dalla Polizia a Cosenza hanno arrestato, per il reato di furto aggravato, Mario Speranza, di 60 anni, e Valentino Bevacqua, di 27, rispettivamente suocero e genero.

Il 113 è stato allertato da una telefonata anonima,nella quale è stato segnalato che, nei pressi del liceo scientifico "E. Fermi" del capoluogo bruzio, alcuni uomini, a bordo di un'utilitaria di colore bianco, erano intenti a strappare i coperchi dei tombini presenti sulla strada.Gli operatori delle volanti giunti in zona sono riusciti a fermare i due a bordo dell'autovettura indicata, al cui interno c'erano i quattro chiusini. Nel corso del controllo, all'interno dell'autovettura, sono stati trovati vari attrezzi atti allo scasso.

Il successivo sopralluogo effettuato nelle zone limitrofe ha permesso agli agenti della Squadra Volante di accertare che, nello spiazzo antistante alla scuola elementare "G. Falcone", altri 6 tombini, ognuno della profondità di un metro, risultavano essere privi del coperchio in ghisa, costituendo serio pericolo per l'incolumità delle persone, anche in considerazione del fatto che la zona e' normalmente frequentata da studenti delle scuole elementari e medie.Le anomalie riscontrate sono state segnalate al competente ufficio comunale cui sono stati consegnati i tombini precedentemente rimossi per essere ricollocati al loro posto. I due uomini sono stati posti agli arresti domiciliari al termine delle procedure di rito svolte negli Uffici della Questura di Cosenza.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003