AMANTEA: differenziata, iniziativa con Legambiente
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 1096 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

AMANTEA: ifferenziata, iniziativa con Legambiente

Cosenza e Provincia
Typography

Un appuntamento importante che viaggia nella direzione della corretta informazione, ma soprattutto del massimo coinvolgimento da parte della società civile.

Venerdì 31 luglio, a partire dalle ore 18, sul lungomare dedicato alla memoria del capitano di corvetta Natale De Grazia, i volontari di Legambiente animeranno la via marina giocando con i bambini e distribuendo loro materiale informativo e simpatici gadget, con il solo ed unico scopo di sensibilizzare l’intera opinione pubblica sull’importanza e sula necessità di potenziare la raccolta differenziata. «L’iniziativa di Legambiente – spiega l’assessore Antonio Rubino – arriva in un momento importante per la storia recente di Amantea.

Siamo profondamenti soddisfatti che questo ente abbia scelto la nostra città per un’attività di così elevato spessore. Da qualche giorno sono stati rimossi tutti i cassonetti che servivano le aree periferiche ed il sistema “porta a porta” è stato esteso alla totalità del comprensorio. Con la partecipazione attiva di tutti ed il controllo del territorio da parte degli agenti della Municipale e delle altre forze dell’ordine riusciremo nell’intento di costruire una città accogliente, decorosa e pulita. Per quanto riguarda le scelte dell’esecutivo guidato dal sindaco Monica Sabatino, ciò rappresenterà il punto di partenza per l’ottenimento delle bandiere blu. Lo scopo finale è avviare così un percorso virtuoso anche in ambito turistico.

La collaborazione con Legambiente, che ho sostenuto in ogni modo possibile, è una testimonianza diretta di questo impegno. Le cose da fare sono ancora tante, ma la collettività deve comprendere che questa partita si gioca stando tutti dalla stessa parte del campo: amministratori ed amministrati». «È bene non dimenticare – aggiunge Rubino – che la raccolta differenziata risponde a due problemi legati all’aumento esponenziale della produzione di rifiuti: il consumo di materia prima, che diminuisce grazie al riciclo, e la riduzione delle quantità destinate alle discariche e agli inceneritori.

Dalla gestione integrata dei rifiuti può venire anche un contributo importante alla lotta ai cambiamenti climatici e all’inquinamento dell’aria. Secondo le stime fornite sempre da Legambiente chi oggi ricicla la metà dei propri rifiuti riduce la quantità di anidride carbonica e di gas climalteranti emessi in atmosfera in una quantità variabile tra i 150 e i 200 chili all’anno. Basterebbe solo questo dato per decidere da che parte stare».

 

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003