COSENZA: cittadino romeno denunciato perchè bruciava rifiuti sulle sponda del Crati
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 498 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

COSENZA: cittadino romeno denunciato perchè bruciava rifiuti sulle sponda del Crati

Cosenza e Provincia
Typography

Grazie all’attività di controllo costante lungo le sponde del fiume, nell’ex campo rom di Vaglio Lise, su disposizione del Presidente della Provincia Mario Occhiuto è stato predisposto un costante servizio da parte della Polizia provinciale per prevenire e reprimere illeciti ambientali in una zona che, per anni, è stata devastata dal punto di vista igienico e ambientale.

Nel corso di tali controlli, la Polizia provinciale ha notato qualche giorno fa, una colonna nera di fumo proveniente dalla sponda sinistra del Crati. Gli agenti intervenuti sul posto, hanno scoperto un cumulo di rifiuti dato alle fiamme da due persone. Mentre uno dei due è riuscito a fuggire, l’altro è stato bloccato e identificato.

Si tratta di un cittadino rumeno che è stato denunciato a piede libero per il reato di combustione illecita di rifiuti. L’uomo aveva accumulato e stava provvedendo ad incendiare un cumulo di cavi elettrici, la cui combustione rilascia emissioni altamente nocive nell’atmosfera. L’incendio è stato prontamente spento e il materiale posto sotto sequestro.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003