DONNICI (CS). Al borgo antico la 35^ edidizione della Sagra dell’Uva e del Vino
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 731 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

DONNICI (CS). Al borgo antico la 35^ edidizione della Sagra dell’Uva e del Vino

Cosenza e Provincia
Typography

Taglia il traguardo delle 35 edizioni la Sagra dell’Uva e del Vino di Donnici, in programma dal 2 al 4 ottobre prossimi nel borgo antico della frazione alle porte della città.

Il programma della manifestazione, che conserva la denominazione “Sapori d’autunno”, sarà presentato lunedì 28 settembre, alle ore 11,30, a Donnici, nell’Auditorium delle Vigne “Alessandro Bozzo” di Piazza Mons.Bilotto. All’incontro con i giornalisti prenderanno parte il Vicesindaco Luciano Vigna, gli assessori alla crescita economica urbana Loredana Pastore e al turismo, eventi e marketing territoriale Rosaria Succurro, i consiglieri comunali di riferimento del territorio, Pietro Tarasi della Camera di Commercio di Cosenza e Michele Presta, portavoce dell’Associazione “Vivi Donnici” cui il Comune ha affidato per il quarto anno consecutivo l’organizzazione della Sagra. Alla XXXV edizione della sagra dell’Uva e del Vino hanno aderito le sei cantine che fanno parte del Consorzio “Terre di Cosenza” – sottozona Donnici: “Monterosa” di Fiego, “Terre del Gufo”, “Donnici ‘99”, “Spadafora”, “Cantine Cundari” e “Tenuta Paese”. Un riconoscimento speciale sarà assegnato alla cantina “Spadafora” per i cento anni della sua attività. Nelle intenzioni del Comune e degli organizzatori c’è il proposito di rilanciare, insieme alla Camera di Commercio, il marchio DOP “Terre di Cosenza” che dovrebbe condurre alla realizzazione della strada dei vini e dei sapori.

Il programma di quest’anno si presenta , ancora una volta, variamente articolato e particolarmente ricco di iniziative. Oltre alle consuete degustazioni delle eccellenze enogastronomiche del territorio, i visitatori potranno assistere a momenti musicali dislocati nelle piazzette e nei larghi del borgo antico di Donnici dove saranno inoltre riscoperte le antiche tradizioni dei giochi popolari. Tornerà, puntuale, il Palio degli Asini e spazio sarà dato anche al teatro itinerante.

Prevista inoltre un’edizione straordinaria dell’iniziativa “Cinque sensi di marcia” con un percorso enogastronomico che si concluderà con la visita ad alcune delle cantine del territorio. In calendario, nel pomeriggio del 29 settembre, un convegno nell’ambito del quale sarà consegnato al Presidente regionale di Coldiretti Pietro Molinari il premio “Grappolo d’Oro” 2015.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003