COSENZA. Donazione organi, Comune interconnesso al Sistema Informativo Trapianti
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 529 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

COSENZA. Donazione organi, Comune interconnesso al Sistema Informativo Trapianti

Cosenza e Provincia
Typography

Da lunedì 21 dicembre il Comune di Cosenza sarà interconnesso con il SIT (Sistema Informativo Trapianti, istituito nell’ambito del Sistema Informativo Sanitario Nazionale) e sarà attivata la possibilità per i cittadini di esprimere, all’atto del rilascio o del rinnovo della carta d’identità da parte dell’Anagrafe comunale, la volontà di donare gli organi.

Si tratta dell’atto conclusivo del progetto “Una scelta in Comune” organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’ASIT di Cosenza (Associazione Sud Italia Trapiantati) ed il Centro Regionale Trapianti. Alla conclusione dell’iter ha dato particolare impulso l’Assessore alla sanità, alla salute pubblica e alla qualità della vita Massimo Bozzo, sollecitando l’adeguamento del Comune alle disposizioni di legge riguardanti la possibilità che la carta d’identità possa contenere il consenso o il diniego alla donazione degli organi e tessuti in caso di decesso.

L’afflusso dei dati dal Comune al Sistema Informativo trapianti consentirà la raccolta in un’unica banca dati delle manifestazioni di volontà espresse dai cittadini. La manifestazione del consenso o del diniego costituisce – è bene ribadirlo – una facoltà e non un obbligo per il cittadino. L’inserimento dei dati del Comune nel SIT, oltre ad assicurare il rispetto della volontà del singolo, in ordine alla donazione di organi e tessuti, garantisce un più efficace ed efficiente funzionamento della rete trapiantologica.

Domani, la procedura e le nuove modalità di manifestazione del consenso o diniego, riguardanti il progetto nazionale “Una scelta in Comune”, saranno illustrate nel corso di una conferenza stampa in programma alle ore 12,00, nella Sala “Gullo” della Casa delle Culture.

All’incontro con i giornalisti parteciperanno l’Assessore Massimo Bozzo, la Dirigente del Settore Affari Generali e responsabile dei servizi demografici e dell’anagrafe comunale Antonella Molezzi, il Direttore del Centro Regionale Trapianti, dott.Pellegrino Mancini, la Dottoressa Annalisa Mancuso, referente regionale per il progetto “Una scelta in Comune” e la Presidente dell’Asit di Cosenza (Associazione Sud Italia Trapiantati) Rachele Celebre.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003