Si appropriano beni imprese, due denunce
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 543 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Si appropriano beni imprese, due denunce

Cosenza e Provincia
Typography

Si sono appropriati dei beni di due imprese, non dichiarandoli al fisco, per 1,2 milioni di euro, e hanno fatto fallire le società in danno degli ignari creditori.

Due persone, rappresentanti legali di società, sono stati denunciati dalla Guardia di finanza per bancarotta fraudolenta e evasione fiscale. I finanzieri, indagando sui fallimenti, hanno scoperto gli artifici contabili sequestrando immobili e disponibilità finanziarie per 500mila euro pari ai redditi illeciti e non dichiarati.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003