Cetraro: donna uccisa, un uomo in caserma
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 628 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Donna uccisa in Calabria, un uomo in caserma

Cosenza e Provincia
Typography

Si stringe il cerchio attorno all'assassino della dottoressa Anna Giordanelli, il medico di base di 53 anni, uccisa ieri a Cetraro - sul litorale in provincia di Cosenza - mentre faceva jogging.

 

La donna è stata uccisa con un colpo alla testa sferrato con un piede di porco, trovato poi abbandonato nelle vicinanze del luogo del delitto con tracce di capelli e di sangue, appartenenti presumibilmente alla vittima. Un uomo sarebbe stato portato nella caserma dei carabinieri per essere interrogato e su di lui graverebbero i sospetti di essere l'autore dell'omicidio.

 

Le indagini avrebbero imboccato la via dell'ambito familiare. Sul cadavere non sono stati riscontrati altri segni di violenza né ferite da difesa, quasi che sia stata colta di sorpresa dal suo assassino. La donna era sposata con un dipendente comunale e madre di tre figli, stimata sia come persona sia come professionista e non aveva ombre sul suo passato.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003