Corigliano Calabro: braccianti stranieri irregolari, denunce
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1-ads-pct-tda-002

Abbiamo 460 visitatori e nessun utente online

Annunci - il Centro Tirreno
home-1-ads-pct
Annunci AdSense
article-top

Braccianti stranieri irregolari, denunce

Cosenza e Provincia
Typography

Gli agenti della polizia di Stato di Rossano hanno denunciato un imprenditore agricolo di Corigliano Calabro con l'accusa di avere impiegato manodopera clandestina e tre braccianti stranieri per aver fornito false dichiarazioni sulla loro identità.

 

I poliziotti hanno compiuto controlli nei terreni agricoli disposti dal questore di Cosenza, Luigi Liguori. In un agrumeto sono stati trovati sette braccianti agricoli, di cui cinque stranieri. Tra questi ultimi, due di nazionalità albanese ed uno di nazionalità romena, erano privi di documenti e di regolare contratto di lavoro. Il cittadino albanese, in particolare, era privo anche del permesso di soggiorno.

Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003
Annunci AdSense
sidebar-ads-pct-tda-003