Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 1018 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Reggio Calabria e Provincia
Typography

Condotta da Carabinieri Forestale nel reggino, una denuncia

VILLA SAN GIOVANNI (REGGIO CALABRIA), sequestrati 570 uccelli specie protette
VILLA SAN GIOVANNI (REGGIO CALABRIA), sequestrati 570 uccelli specie protette

VILLA SAN GIOVANNI (REGGIO CALABRIA), 23 AGO - I Carabinieri Forestale di San Roberto, dipendenti dal Gruppo di Reggio Calabria hanno condotto un'operazione antibracconaggio a Villa San Giovanni sequestrando 570 esemplari di avifauna selvatica protetta ed 11 gabbie e denunciando un 69enne per ricettazione, maltrattamento ed uccisione di animali e violazione della legge sulla caccia. I carabinieri, allertati dai volontari dell'associazione Guardie per l'ambiente di Reggio Calabria, nel corso di un controllo in un casolare di campagna, hanno accertato che l'uomo, già noto per fatti specifici deteneva illegalmente 570 esemplari di avifauna selvatica protetta. Si tratta, in particolare, di esemplari di cardellini, verdoni e fringuelli, detenuti in 11 gabbie non idonee alle loro caratteristiche. Venti erano morti. I rimanenti 550 esemplari sono stati liberati. La vendita degli esemplari avrebbe potuto fruttare un profitto di circa 20 mila euro.











Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2