Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

NOVARA MILANESE (monza), Giallo su morte padre e figlia, forse avvelenati da tallio

Italia
Typography

Verifiche nel fienile infestato da piccioni e test su pozzo artesiano e alimenti conservati in casa

NOVARA MILANESE (MONZA), Giallo su morte padre e figlia, forse avvelenati da tallio
NOVARA MILANESE (MONZA), Giallo su morte padre e figlia, forse avvelenati da tallio

NOVARA MILANESE (MONZA), 2-OTT. Tragedia familiare: a poche ore di distanza dal decesso per avvelenamento da tallio di Patrizia Del Zotto, 62enne, è morto anche suo padre, Giovanni Battista Del Zotto, di 94 anni. Anche nel suo sangue erano presenti tracce dello stesso metallo pesante. L'anziano è arrivato all'ospedale di Desio in condizioni disperate, dovute a patologie croniche di cui soffriva da tempo. Sua moglie, di poco più giovane, è stata a sua volta ricoverata a Desio con medesimi sintomi da avvelenamento, mentre migliorano le condizioni dell'altra figlia 58enne, a sua volta ricoverata. I carabinieri di Desio, in collaborazione con i colleghi di Latisana (Udine), oltre a ulteriori verifiche nel fienile infestato da piccioni, stanno effettuando test su un pozzo artesiano nel cascinale di famiglia a Varmo (Udine), oltre che nella cucina e su alcuni alimenti conservati in casa.