Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Annunci AdSense
home-1

Abbiamo 1096 visitatori e nessun utente online

Annunci CT Partner
article-top
Annunci AdSense
article-top

Italia
Typography

E' ufficialmente guarito Fabrizio Pulvirenti, il medico di Emergency infettato dal virus Ebola in Sierra Leone, ricoverato all'Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma dal 25 novembre scorso.

L'annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa presso la struttura sanitaria capitolina specializzata nel trattamento delle malattie infettive alla quale hanno partecipato, oltre allo stesso 'paziente zero' italiano, il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin e il direttore scientifico dell'ospedale, Giuseppe Ippolito che ha annunciato che "con il sangue di Fabrizio" si procederà a creare una "banca centralizzata" di plasma per curare altre persone colpite da Ebola. Queste le prime parole di Pulvirenti: "Sono stato curato non soltanto dal punto di vista professionale, ma con i colleghi dello Spallanzani si è creato un rapporto amichevole, di affetto. E li ringrazio uno per uno abbracciandoli perché quello che è stato fatto per me credo sia davvero grande".

Ed ha aggiunto: "E' impossibile ricostruire il momento del contagio, ho eseguito le solite procedure. Ora devo ricostruire il mio tono muscolare e dopo valuterò l'ipotesi di tornate in Africa". Il camice bianco non nasconde il desiderio di tornare in Sierra Leone: "Valuterò questa possibilità, anche per completare qualcosa che ho cominciato". "Dopo i primi giorni nei quali cercavo di guardare ogni sintomo con occhio scientifico, per mantenere la mente impegnata - ha raccontato - la luce della coscienza si è spenta, con un buco di circa due settimane delle quali non ricordo assolutamente nulla: i buoni propositi di mantenere la razionalità sono andati a farsi benedire e il medico è stato scalzato dal paziente, com'è giusto che sia.

In questo momento io sono il paziente". Per il ministro Lorenzin le dimissioni dallo Spallanzani di Pulvirenti rappresentano "una bella notizia con cui iniziare l'anno e la dimostrazione di quello che siamo capaci di fare. Questa vicenda è l'esempio di collaborazione di squadra che ha funzionato. Una giornata di felicità per me e per tutti gli italiani". "Abbiamo trovato altri 4 milioni di euro per lo Spallanzani nel fondo del ministero della Salute", ha aggiunto Lorenzin, che ha annunciato anche che "a Emergency sarà data una medaglia ad alto valore per la sanità italiana.

La diamo a voi perché in questo modo va a tutti i colleghi di Fabrizio, che avrà una onorificenza a parte per il coraggio e per la forza di volontà e l'esempio che ha dato". Anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi è intervenuto su twitter per ringraziare i medici e il personale dello Spallanzani "per la loro straordinaria professionalità". E ha rivolto un "in bocca al lupo a Fabrizio: buon lavoro. #buon2015". Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso di una telefonata - riferisce una nota del Quirinale - ha parlato con il ministro Lorenzin, alla quale ha espresso il suo apprezzamento per il ruolo da lei personalmente svolto per l'assistenza al medico Fabrizio Pulvirenti fino alla guarigione dal morbo di Ebola e al personale dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive 'Lazzaro Spallanzani' di Roma per la straordinaria prova di sensibilità, professionalità ed efficienza offerta in questo caso cruciale.

Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
article-botton
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-oroscopo
Annunci AdSense
sidebar
il Centro Tirreno - Quotidiano online
sidebar-meteo
Annunci AdSense
sidebar
Annunci AdSense
sidebar
Ti potrebbero interessare anche:
home-2
Annunci CT Partner
home-2
Annunci CT Partner
home-2